Chiesa di S. Donato - Museo Geologico e delle Frane

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Chiesa di S. Donato

Civita

Le origini risalgono al VII secolo, quando venne fondata su un pre-esistente tempio romano.
Originariamente era del tipo basilicale, con porticato esterno e molto più corta della pianta attuale perché priva dell'odierno presbiterio e coro.
Nel corso del tempo subì molte modifiche tra cui la più importante fu quella fatta eseguire nel 1511 dal Vescovo Ferdinando di Castiglia, su progetto dell'architetto Nicola Matteucci di Caprarola: venne demolita la parete orientale, il coro superiore con il relativo altare maggiore, la cripta e il coro inferiore, e vennero costruiti presbiterio e coro, rialzate le pareti ed i tetti delle navate laterali, e fu modificata la facciata, trasformandola da stile romanico in rinascimentale.
All'interno sono conservate le reliquie di  S. Ildebrando, vescovo della città nel IX sec., un prezioso Crocifisso ligneo quattrocentesco della scuola di Donatello ritenuto miracoloso dai fedeli locali ed un affresco della scuola del Perugino.
La Chiesa di San Donato fu sede vescovile fino al 1699 quando, a seguito del terremoto del 1695, la sede fu trasferita a Bagnoregio.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu